Bando Connessi 2022: cos’è e come funziona

Bando Connessi 2022

La Camera di Commercio Milano Monza Brianza Lodi  ha approvato il bando CONneSSi 2022 ossia il bando CONtributi per lo Sviluppo di Strategie digitali per i mercati globali. L’obiettivo  principale del bando è di  sostenere le MPMI nella definizione e implementazione di strategie di digital marketing ossia quelle strategie che hanno come fine la promozione di prodotti e servizi tramite l’uso di strumenti e canali digitali (web, social media, video, app). Per accedere ai finanziamenti previsti dal bando bisogna presentare la domanda entro il 20 gennaio 2022.

Vediamo insieme in cosa consiste l’incentivo e come poterne usufruire.

Le finalità del Bando CONneSSI 2022

Il bando CONneSSI 2022 è rivolto alle micro, piccolo e medie imprese con l’intento di dare sostegno per investimenti che hanno i seguenti fini:

  • acquisire servizi per la pianificazione ed implementazione di strategie di marketing digitale;
  • implementare soluzioni tecniche ed azioni di promozione online in grado di ottimizzare la presenza dell’azienda sui propri canali di comunicazione digitale;
  • migliorare la visibilità dell’azienda all’interno dei social network;
  • favorire la presenza delle imprese sui marketplace e piattaforme di prenotazione internazionali per aumentarne la visibilità e migliorare le proprie performance commerciali;
  • adeguare il materiale di comunicazione necessario per presentare il proprio catalogo prodotti su canali di vendita online;
  • testare nuove soluzioni di vendita online messe a disposizione dalla diffusione sempre più rapida delle piattaforme social in ottica commerciale.

 

A chi è rivolto il Bando CONneSSI 2022

Possono partecipare al bando CONneSSI 2022 le imprese in possesso dei seguenti requisiti:

  • devono rientrare nella categoria micro, piccole e medie imprese come definite legalmente;
  • devono avere sede legale e/o unità locali iscritte ed attive al Registro imprese nella circoscrizione territoriale della Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi;
  • devono essere in regola con il pagamento del diritto camerale annuale;
  • devono essere titolari di almeno uno dei seguenti canali digitali già attivi ed operativi, oggetto delle attività di digital marketing preventivate:
    • un sito internet
    • un sito di e-commerce
    • pagine social aziendali
  • non essere fra le imprese beneficiarie del bando “CONtributi per lo Sviluppo di Strategie digitali per i mercati globali – CONneSSi Anno 2021”;
  • non essere fra le imprese che, assegnatarie del contributo, non hanno completato positivamente la rendicontazione del bando “Contributi alle MPMI per lo sviluppo di Strategie digitali per i mercati globali Anno 2020”;
  • non trovarsi in stato di fallimento, di liquidazione anche volontaria, di amministrazione controllata, di concordato preventivo o in qualsiasi situazione equivalente secondo la normativa vigente.

 

Le agevolazioni previste dal Bando

Il bando prevede un’agevolazione erogata sotto forma di contributo a fondo perduto per le spese ammissibili fino ad un massimo di 10.000 euro e l’investimento deve essere almeno pari a 5.000 euro; l’agevolazione è così articolata:

  • Misura A: 70% spese considerate ammissibili al netto di IVA;
  • Misura B e Misura C: 65% delle spese considerate ammissibili al netto di IVA

Ogni impresa beneficiaria potrà presentare una sola domanda e, se ammessa, sarà obbligata a presentare una rendicontazione di fine progetto.  Oltre alle attività previste nel bando, le aziende dovranno anche effettuare delle attività obbligatorie (descritte in seguito) aggiuntive a quelle agevolate.

 

La Camera di commercio Milano Monza Brianza Lodi ha stanziato per il bando 2 milioni di euro suddivisi così:

TIPOLOGIA MISURA E DENOMINAZIONEIMPRESE BENEFICIARIESTANZIAMENTO PREVISTO
Misura A – Connessi 2022 NEWLe imprese in possesso dei requisiti previsti dal bando che non hanno usufruito del:

  • Bando Contributi alle MPMI per lo sviluppo di Strategie digitali per i mercati globali anno 2019 e anno 2020
  • Bando CONtributi per lo Sviluppo di Strategie digitali per i mercati globali (CONneSSi 2021)
400.000,00 euro
Misura B – Connessi 2022 progetti ITZ 2021Le imprese in possesso dei requisiti previsti dal bando che, nel 2021, hanno partecipato ad uno dei seguenti progetti promossi da Camera di commercio in collaborazione con Promos Italia scrl nell’ambito dei Progetti ITZ 2021:

  • Ecommerce CANADA
  • Cosmesi GERMANIA
  • Subfornitura Meccanica Online
  • Base to Project
  • Pavillion Italia
400.000,00 euro
Misura C – Connessi 2022Le imprese in possesso dei requisiti richiesti dal bando e che non rientrano nella Misura A e B1.200.000,00 euro

 

Spese ammissibili del Bando CONneSSI 2022

Le spese ammissibili all’agevolazione del bando sono le seguenti:

 

TIPOLOGIA ATTIVITÁDESCRIZIONE ATTIVITÁ
Digital MarketingPianificazione ed implementazione di strategia di marketing digitale volta a aumentare la visibilità dell’azienda a livello digitale, come ad esempio attività di content e social media marketing, display advertising, email marketing, couponing, blogging.
Campagne promozionali sui motori di ricerca, piattaforme social e marketplaceRealizzazione campagne di advertising necessarie per migliorare la visibilità su motori di ricerca (es. Google Ads), piattaforme social (es. Facebook Ads) e/o marketplace (es. Amazon Advertising).

Se queste spese vengono affidate ad una società esterna, il valore effettivo investito nell’acquisto della pubblicità non deve essere inferiore al 70% del costo complessivo dell’attività.

Interventi per il posizionamento organico nei motori di ricercaOttimizzazione del sito web per il posizionamento nei risultati organici dei motori di ricerca (es. Google, Bing, ecc.).

La spesa per questa tipologia di interventi non deve essere maggiore di 6.000,00 euro (IVA esclusa).

Traduzioni in lingua estera dei testi necessari per la pubblicazione online delle schede prodottoTraduzione dei testi aziendali (profili aziendali, descrizioni dei prodotti, informazioni generali di vendita, ecc.) necessari alla pubblicazione all’interno di piattaforme di vendita/social commerce.

Non sono comprese le traduzioni relative al sito aziendale ed all’e-commerce proprietario. La spesa per la traduzione testi non deve essere superiore a 3.000,00 euro (IVA esclusa).

Foto e/o video dei prodotti aziendali per la predisposizione di portfolio prodotti onlineRealizzazione di shooting fotografici o video dei propri prodotti, da utilizzarsi online all’interno di piattaforme di vendita/social commerce.

La spesa non potrà essere superiore a 4.000,00 euro (IVA esclusa).

Live Streaming CommerceOrganizzazione e realizzazione di attività di Live Streaming Commerce (attività di vendita online in occasione di dirette streaming) sui canali online (quali ad es. Instagram, Facebook, Amazon Live, Taobao Live, we Chat, Lazada, ecc.).
Canoni di inserimento e/o mantenimento su marketplace B2B, B2C e I2CCanoni di abbonamento sostenuti direttamente con le società titolari dei marketplace internazionali per la promozione e la vendita dei propri prodotti online all’estero (es. Amazon, Alibaba, Ebay…), con l’esclusione delle sezioni dedicate alla commercializzazione sul mercato italiano, ove previste (es. Amazon.it).

Sarà ritenuta ammissibile la quota annuale del canone a condizione che almeno 6 mesi siano compresi nella durata del bando, alternativamente la spesa dovrà essere riparametrata sulla base delle tempistiche previste per le altre tipologie di spesa.

 

Le spese ammissibili si intendono al netto dell’IVA, poiché l’IVA non rientra nelle spese ammesse, a meno che il soggetto beneficiario sostenga realmente ed effettivamente il costo dell’IVA senza possibilità di recupero.

Tutte le spese possono essere sostenute a partire dalla data di apertura del bando e fino al 240° giorno successivo alla data della Determinazione di approvazione delle graduatorie delle domande ammesse a contributo.

 

Non sono ammesse al bando le seguenti spese:

  • l’assistenza per acquisizione certificazioni (es. ISO, EMAS, ecc.);
  • la predisposizione o l’aggiornamento del sito internet aziendale;
  • l’acquisizione di strumenti per predisporre il proprio e-commerce aziendale (es. Magento, Prestashop…);
  • le spese per Hosting e/o acquisizione di strumenti di client management;
  • in generale, supporto e assistenza per adeguamenti a norme di legge o di consulenza/assistenza relativa, in modo preponderante, a tematiche di tipo fiscale, finanziario o giuridico;
  • la formazione obbligatoria per legge.

 

Condizioni di ammissibilità al Bando CONneSSI 2022

Le imprese richiedenti il contributo avranno l’obbligo di realizzare almeno un’attività obbligatoria aggiuntiva e interamente finanziata dalla Camera, erogata gratuitamente da Promos Italia, del valore pari a 1.500,00 euro; l’ammontare della ritenuta del 4% su tali servizi pari a 60,00 euro sarà detratta dell’ammontare del contributo da erogare all’impresa, anche se il valore dei servizi obbligatori non concorre alla definizione del budget di progetto che le aziende presenteranno in fase di domanda di partecipazione, e non rientra nel calcolo del valore massimo del contributo sopraindicato pari a 10.000,00 euro.

Le aziende dovranno dimostrare la realizzazione delle attività obbligatorie previste dal bando, allegando in fase di rendicontazione la dichiarazione inviata da Promos Italia che attesta il completamento di tali attività.

 

Le attività obbligatorie erogate da Promos Italia

La condizione per l’ammissibilità delle spese è che ogni impresa deve realizzare una delle attività ritenute obbligatorie ed erogate da Promos Italia ossia:

  • Verifica del livello di posizionamento online dell’azienda: l’impresa deve avere sito internet già operativo e l’analisi andrà a valutare, tramite tool online, i punti di forza e le opportunità per migliorarne il posizionamento, anche tramite un’analisi dei competitor e del traffico aziendale.
  • Verifica del posizionamento dell’azienda sulle piattaforme social: l’impresa deve avere pagine social attive (ad esempio Facebook, Instagram eccetera). L’analisi prevede, tra le altre cose, la valutazione della presenza, dei contenuti prodotti, del piano editoriale e la valutazione tecnica dei materiali utilizzati per i video, stories, immagini.
  • Report sulla presenza online dei concorrenti: l’impresa deve indicare almeno 3 competitors che siano presenti in internet. L’analisi prevede, tra le altre cose, la valutazione del loro modello di business, la loro presenza sui marketplace e gli strumenti utilizzati (ad esempio le schede prodotto), l’utilizzo dei social media e del social advertising.
  • Analisi del posizionamento su marketplace: questo servizio è per le imprese che stanno valutando la possibilità di posizionare i propri prodotti su un marketplace (uno tra Amazon, Aliexpress, Ebay, Etsy) oppure per quelle che lo hanno già fatto e vogliono una valutazione della loro presenza sulle piattaforme utilizzate.

 

Obbligo di rendicontazione

L’impresa dovrà concludere i propri interventi entro 240 giorni dal provvedimento di assegnazione e presentare la rendicontazione entro e non oltre 30 giorni dalla data di conclusione degli interventi realizzati (pena la decadenza dal contributo) dopo aver concluso tutte le attività, pagato tutte le fatture dei fornitori e ricevuto l’attestazione sulla realizzazione dei servizi obbligatori rilasciata da Promos Italia.

La Camera o una sua azienda delegata si riserva la facoltà di chiedere ulteriore documentazione in merito alla realizzazione di attività oggetto di rendicontazione prima di procedere all’effettiva erogazione del contributo; la mancata presentazione di tali integrazioni, entro e non oltre il termine di 20 giorni dalla ricezione della relativa richiesta comporta l’impossibilità di erogare il contributo e l’eventuale successiva decadenza dello stesso.

Le spese rendicontate non dovranno avere ricevuto/ricevere contributi a fondo perduto su altri bandi camerali, anche se realizzati in accordo di programma con altri Enti.

 

Come fare la domanda per il Bando CONneSSI 2022

Per quanto riguarda i termini temporali, al bando si può accedere dalle ore 9.00 del giorno 20 gennaio 2022 fino alle ore 14.00 del 18 marzo 2022, a meno che il bando non si chiuda prima per esaurimento risorse. La domanda va inoltrata esclusivamente via telematica:

Una volta che ci si è collegati si compila online il modulo, lo si firma digitalmente e lo si invia insieme a tutta la documentazione da allegare come ad esempio i preventivi dei vari fornitori. Inviato il modello l’utente riceve sulla propria PEC indicata nella domanda un numero di protocollo. In ogni caso prima del 20 gennaio la Camera di Commercio pubblicherà un manuale che aiuterà gli utenti nella compilazione della domanda.

 

Fonti articolo
CAMERA DI COMMERCIO MI-MB-LO | BANDO

 



 

Vuoi saperne di più?

Vuoi ricevere maggiori informazioni?
Contattaci subito: siamo a tua completa disposizione!