ABC – Activity-based costing

Si definisce “activity-based costing” (acronimo ABC, in italiano costo basato sull’attività) un metodo gestionale per la determinazione dei costi di prodotto, che assegna i costi generali e indiretti ai relativi prodotti e servizi in base alle attività coinvolte in produzione. Riconosce la relazione tra costi, attività generali e prodotti realizzati per attribuire i costi indiretti in modo più preciso rispetto ad altri metodi di determinazione dei costi. Viene utilizzato per determinare i costi target e i costi dei prodotti, nell’analisi della redditività delle linee di prodotti e dei clienti. Aiuta a comprendere meglio i prezzi dei servizi ed elaborare una strategia di prezzo più appropriata.

 

Che cos’è il costo basato sulle attività (ABC)?

Il costo basato sulle attività (ABC) è un metodo per assegnare i costi generali e indiretti (come stipendi e utenze) a prodotti e servizi realizzati. Il costo basato sulle attività suddivide i costi generali tra le attività legate alla produzione e assegna i costi a ciascuna attività coinvolta (ad esempio i lavoratori che testano un prodotto).

La ripartizione dei costi basata sulle attività considera qualsiasi fattore di costo coinvolto, ovvero qualsiasi evento, unità di lavoro o attività con un obiettivo specifico (ad esempio ordini di acquisto o configurazioni di macchine). Attribuisce una tariffa a ogni fattore di costo (data dalla ripartizione del totale costi per fattore di costo) utilizzata per calcolare l’importo dei costi generali e indiretti relativi a una particolare attività.

Benchè alcuni costi indiretti (come gli stipendi del personale dirigente e d’ufficio) siano comunque difficili da attribuire a un prodotto, l’activity based costing migliora molto l’affidabilità dei dati ed è particolarmente utilizzato nel settore manifatturiero poiché produce costi quasi reali e classifica meglio i costi sostenuti dall’azienda durante il processo di produzione.