Dumping

Nel linguaggio economico, si parla di “dumping” (dall’inglese dump, scaricare) quando un’azienda vende all’estero prodotti a prezzi inferiori rispetto ai prezzi praticati nel suo mercato interno. È una tecnica praticabile da aziende di grosse dimensioni (con alto trust e quasi monopolio nel mercato interno) per conquistare mercati esteri, attuando una discriminazione sui prezzi: presuppone alti margini di profitto sui prodotti venduti nel mercato interno e una protezione doganale tale da evitare che i prodotti venduti all’estero rifluiscano nuovamente nel mercato interno a prezzi inferiori a quelli pratica dall’azienda stessa.

È considerata una pratica di concorrenza sleale che può provocare l’erezione di barriere doganali difensive (dazi antidumping).