Fattura di cortesia

Si definisce “fattura di cortesia” una copia cartacea o informatica (ad esempio in formato PDF) di una fattura elettronica, inviata  in anteprima al cliente per informarlo dell’avvenuta emissione. È un documento che non ha alcun valore né legale né fiscale e assolve il compito puramente formale di cortesia nel far visualizzare subito i dati che riporterà la fattura elettronica che seguirà.

 

Come si compila una fattura di cortesia

La fattura di cortesia deve contenere gli stessi dati richiesti sulla fattura su un layout libero. In questo modo, la parte sostanziale del documento sarà identica alla fattura vera e propria, mentre la disposizione delle informazioni e l’aspetto grafico saranno completamente liberi e a discrezione dell’azienda. Deve riportare la dicitura “Seguirà Fattura Elettronicatipo: Documento privo di valenza fiscale ai sensi dell’art. 21 Dpr 633/72. L’originale è disponibile all’indirizzo telematico da Lei fornito oppure nella Sua area riservata dell’Agenzia delle Entrate.

 

Esempio di una Fattura di cortesia

Nella prassi comune, la fattura di cortesia viene inviata in email in formato pdf. Segue un esempio di una fattura di cortesia