Minusvalenza

Si definisce “minusvalenza” la differenza negativa sul valore di un bene o di un’attività finanziaria che si registra, in un determinato periodo di tempo, quando viene dismesso o venduto a un prezzo inferiore rispetto all’ultimo valore noto a bilancio. Questa diminuzione di valore determina contabilmente una diminuzione della redditività.

Le minusvalenze possono essere generate dalla vendita di beni strumentali (macchinari, impianti, immobili, ecc.), immateriali (brevetti, diritti, ecc.) oppure finanziari (titoli, partecipazioni). È un concetto opposto alla plusvalenza per la quale il valore realizzato è maggiore di quello rilevato contabilmente.