Partita doppia

Si definisce “partita doppia” un metodo di scrittura contabile che registra ogni operazione aziendale su almeno due serie di conti e in sezioni contrapposte (DARE E AVERE) seguendo il principio della duplice rilevazione simultaneacon lo scopo di rilevare il reddito e controllare i movimenti monetari di un periodo amministrativo.

 

Cos’è la partita doppia

Il metodo della partita doppia si deve a Fra Luca Pacioli, frate che visse intorno al 1500 e inventò questa modalità di registrare le operazioni per tenere sotto controllo i commerci che si svolgevano nel suo convento.  Tramite la partita doppia ogni evento aziendale viene osservato da un duplice aspetto:

  • variazione numeraria o originaria: corrisponde all’aspetto finanziario ovvero alla movimentazione finanziaria (quindi entrate e uscite di cassa o banca, i crediti o debiti).
  • variazione economica o derivata: corrisponde all’aspetto economico ovvero al motivo che è stato causa della movimentazione finanziaria (quindi costi e ricavi).