Principi contabili

Si definiscono “principi contabili” quelle regole tecniche, ispirate alla migliore prassi operativa, cui bisogna far riferimento per la redazione di un documento contabile. Sono state istituite a livello nazionale dall’OIC, Organismo Italiano Contabilità, costituito per soddisfare l’esigenza di avere uno standard setter (autorità preposte all’emissione di principi contabili) italiano.

 

Cosa sono i principi contabili

I principi contabili definiscono gli eventi di gestione da registrare, le modalità di contabilizzazione, nonché i criteri di valutazione da adottare al fine della quantificazione monetaria di tali eventi. Spesso nel linguaggio comune si utilizza la locuzione principi contabili per designare categorie che sono diverse fra loro, in particolare si definiscono:

  • principi fondamentali che sono quelli che si desumo dall’2423 del codice civile che afferma che il bilancio di esercizio deve essere redatto con chiarezza, in modo tale da mostrare con veridicità e correttezza la situazione patrimoniale e il risultato economico dell’impresa;
  • principi generali di redazione che sono quelli che si utilizzano per la redazione del bilancio e sono contenuti nell’2423- bis del codice civile;
  • principi contabili sono le regole redatte da a livello nazionale dall’OIC e a livello internazionale da IASB/ISFR.

 

Principi generali di redazione del bilancio (art. 2423- bis c.c.)

L’articolo 2423-bis del Codice Civile elenca una serie di principi, detti anche postulati di bilancio, a cui bisogna attenersi nella redazione del bilancio. Questi costituiscono delle regole generali che bisogna rispettare nella tenuta della contabilità e nell’esposizione delle diverse voci nel bilancio di esercizio. Il loro scopo è fare in modo tale che quanto emerge dal bilancio di un’impresa sia il più conforme e attendibile possibile alla realtà. Questi principi sono stati interpretati e integrati nei principi emanati dall’OIC in particolare OIC11.

Vediamo quali sono questi principi generali.

  1. Principio della prudenza:
  2. Principio della continuità aziendale;
  3. Principio della prevalenza della sostanza
  4. Principio della competenza economica;
  5. Principio della costanza nei criteri di valutazione;
  6. Principio della rilevanza;
  7. Principio della comparabilità.

 

Principi contabili nazionali

I principi contabili nazionali sono stati istituiti per la prima volta nel 2005 dopo la costituzione dell’OIC che si è occupato di redigere queste regole. Successivamente il legislatore è intervenuto per modificarne alcune parti (con il D.Lgs. 139/2015, in ottemperanza della Direttiva contabile 34/2013/UE). Sul sito della fondazione sono comunque riportate tutte le modifiche intercorse nel tempo.

Questi principi sono stati redatti per la necessità di avere una coerenza di redazione dei documenti contabili a livello nazionale. Le regole dell’OIC sono un’interpretazione e un’estensione dei principi contenuti nel codice civile e sono il sunto delle migliori prassi operative in materia di redazione del bilancio d’esercizio e contabilizzazione delle operazioni di gestione, applicazione dei criteri di valutazione ed esposizione dei valori nel bilancio.

I principi contabili nazionali OIC sono i seguenti:

OIC 2 Patrimoni e finanziamenti destinati ad uno specifico affare
OIC 4 Fusione e scissione
OIC 5 Bilanci di liquidazione
OIC 7 I certificati verdi
OIC 8 Le quote di emissione di gas ad effetto serra
OIC 9 Svalutazioni per perdite durevoli di valore delle immobilizzazioni materiali e immateriali
OIC 10 Rendiconto finanziario
OIC 11 Finalità e postulati del bilancio d’esercizio
OIC 12 Composizione e schemi del bilancio
OIC 13 Rimanenze
OIC 14 Disponibilità liquide
OIC 15 Crediti
OIC 16 Immobilizzazioni materiali
OIC 17 Bilancio consolidato e metodo del patrimonio netto
OIC 18 Ratei e Risconti
OIC 19 Debiti
OIC 20 Titoli di debito
OIC 21 Partecipazioni
OIC 23 Lavori in corso su ordinazione
OIC 24 Immobilizzazioni immateriali
OIC 25 Imposte sul reddito
OIC 26 Operazioni, attività e passività in valuta estera
OIC 28 Patrimonio netto
OIC 29 Cambiamenti di principi contabili, cambiamenti di stime contabili, correzione di errori, fatti intervenuti dopo la chiusura dell’esercizio
OIC 30 Bilanci intermedi
OIC 31 Fondi per rischi e oneri e Trattamento di Fine Rapporto
OIC 32 Strumenti finanziari derivati

 

Principi contabili internazionali IAS/IFRS

A livello internazionale i Paesi della Unione Europea hanno sentito l’esigenza di emanare delle regole che potessero rendere uniformi e comparabili tra loro i bilanci aziendali delle varie imprese. Per questo lo standard setter IASB (International Accounting Standard Board) ha emanato diversi principi contabili internazionali. Fino al 2001 questi erano denominati IAS (International Accounting Standard) poi sono stati denominati IFRS (International Financial Reporting Standard), in seguito ad un aggiornamento.

Solo determinate aziende italiane sono obbligate ad attenersi a queste regole e sono (art. 2 del d.lgs. 38/05)
  • le società quotate in borsa;
  • le società che emettono strumenti finanziari diffusi  tra il pubblico;
  • le banche, società di gestione del risparmio, società finanziarie, società di intermediazione mobiliare, istituti di moneta elettronica e di pagamento;
  • le società consolidate da quelle per le quali vige l’obbligo di adozione dei principi contabili internazionali, fatta eccezione per le società minori che possono redigere il bilancio in forma abbreviata, ai sensi dell’art. 2435-bis del codice civile;
  • le imprese di assicurazione quotate, ovvero quelle che redigono il bilancio consolidato del gruppo assicurativo (cfr. art. 95 del d.lgs 7 settembre 2005, n. 209, “Codice delle assicurazioni private”).

Principi contabili Arconet

Con il d.lgs. 118/2011 è stata istituita la Commissione Arconet (Commissione per l’armonizzazione degli enti territoriali) presso il Ministero dell’economia e delle finanze, con due obiettivi principali:

  • armonizzare i sistemi contabili e gli schemi di bilancio degli enti territoriali e dei loro enti (ad eccezione di quelli che gestiscono la spesa sanitaria con il Servizio sanitario nazionale)
  • migliorare la raccordabilità dei conti delle amministrazioni pubbliche con il Sistema europeo dei conti nazionali.

La commissione Arconet ha elaborato un documento, che viene aggiornato nel tempo, di principi contabili generali e principi contabili applicati: dal 2015 tutti gli enti coinvolti sono obbligati a seguire queste regole.  I principi contabili applicati sono norme tecniche di dettaglio, di specificazione ed interpretazione delle norme contabili e dei principi generali, che svolgono una funzione di completamento del sistema generale e favoriscono comportamenti uniformi e corretti. Di seguito l’elenco aggiornato 2021 di questi principi:

  • Principio dell’annualità
  • Principio dell’unità
  • Principio dell’universalità
  • Principio dell’integrità
  • Principio della veridicità, attendibilità, correttezza, e comprensibilità
  • Principio della significatività e rilevanza
  • Principio della flessibilità
  • Principio della congruità
  • Principio della prudenza
  • Principio della coerenza
  • Principio della continuità e della costanza
  • Principio della comparabilità e della verificabilità
  • Principio della neutralità
  • Principio della pubblicità
  • Principio dell’equilibrio di bilancio
  • Principio della competenza finanziaria
  • Principio della competenza economica
  • Principio della prevalenza della sostanza sulla forma