Regime di trasparenza fiscale

Si definisce “regime di trasparenza fiscale” quel sistema, già previsto per le società di persone, in base al quale il reddito della società non è tassato in capo alla società stessa, ma i redditi o le perdite si imputano a ciascun socio, in proporzione rispettivamente alla propria quota di partecipazione agli utili o alle perdite, a prescindere dall’effettiva percezione.

Il reddito o la perdita sono imputati per trasparenza al socio che riveste tale status alla chiusura del periodo d’imposta della partecipata. Il regime della trasparenza è opzionale, perciò può essere scelto invece di quello ordinario, qualora sussistano le condizioni necessarie. Nel caso di cessione di quote, il socio uscente è tenuto ad avvertire quello entrante dell’effettuazione dell’opzione. Nel caso di aumento del capitale sociale con ingresso di nuovi soci, l’obbligo d’informazione compete alla società partecipata.