Scorta minima

Si definisce “scorta minima” o scorta di sicurezza la quantità minima che deve essere disponibile per ogni articolo a magazzino per poter gestire la variabilità nei flussi di approvvigionamento (ad esempio ritardi o errate consegne da fornitori) e nei flussi della domanda (aumento degli ordini clienti), senza incorrere nella cosiddetta rottura di stock. Calcolare la scorta di sicurezza è molto importante per l’impresa: richiede l’analisi approfondita del flusso di produzione e delle modalità di approvvigionamento.