Importazione corrispettivi elettronici in Prima Nota

Corrispettivi elettronici: importazione file XML da Agenzia delle Entrate

Dal 1 gennaio 2020 è obbligatorio emettere lo scontrino elettronico che prevede l’invio telematico dei corrispettivi giornalieri: tutti gli esercenti dovranno quindi dotarsi di un registratore di cassa telematico (detto RT) che, a fine giornata, si collega in automatico con l’Agenzia delle Entrate e invia il file XML dei corrispettivi emessi.

Uno dei grossi vantaggi di questa procedura è che tutti i dati gestiti in formato elettronico possono essere automaticamente acquisiti in contabilità: i commercianti non dovranno più compilare a mano il registro dei corrispettivi, e il commercialista potrà importare la Prima Nota Corrispettivi nel suo sistema contabile direttamente dal sito dell’Agenzia delle Entrate .

Vediamo come.

Importazione dei corrispettivi telematici

Con l’obbligo dei corrispettivi elettronici, gli esercenti si sono dovuti adeguare dotandosi di un registratore di cassa telematico: con la nuova procedura, i corrispettivi giornalieri vengono direttamente memorizzati su Fatture e Corrispettivi (apposita area del sito dell’Agenzia delle Entrate) e, da qui, possono essere prelevati anche dal commercialista.

Il commercialista può infatti accedere all’area riservata del suo cliente e procedere al download massivo dei file: fatto questo, avrà a disposizione i dati elettronici già pronti per la contabilizzazione. Oggi, infatti, i migliori software di contabilità per commercialisti permettono di effettuare l’importazione automatica della Prima Nota Corrispettivi direttamente dai dati telematici, in modo semplice e veloce.

 

Download del File XML dei corrispettivi elettronici

Per fare il download massivo dei corrispettivi elettronici occorre prima di tutto accedere all’area riservata del sito dell’Agenzia: il commercialista potrà accedervi per delega concessa dal proprio cliente. Da qui, può scaricare i corrispettivi giornalieri impostando un determinato intervallo di tempo (mensile o trimestrale).

Questa richiesta di scarico massimo viene processata dallo SDI, solitamente entro 5 giorni dalla richiesta: viene quindi messo a disposizione un file zippato da scaricare, contenente i file XML dei corrispettivi giornalieri,suddivisi per aliquota/natura. Vediamo qualche dettaglio della procedura da seguire nel sito Fatture e Corrispettivi.

  1. Accedere a Fatture e Corrispettivi
  2. Entrare nella sezione di Richieste massive dei documenti
  3. Selezionare il periodo temporale che si vuole scaricare:

    Corrispettivi Elettronici: inserimento richiesta per download massivo file XML. Scelta dell'intervallo di tempo.

    Corrispettivi Elettronici – Richiesta download massivo file XML: scelta dell’intervallo di tempo

  4. Completare la domanda di download massivo dei file: al termine, viene rilasciato un numero di protocollo relativo alla richiesta fatta:

    Corrispettivi Elettronici: richiesta massiva download file XML

    Corrispettivi Elettronici – Richiesta download massivo: rilascio numero protocollo

  5. Entro 5 giorni lavorativi il sistema mette a disposizione il file da scaricare: basterà verificare la sezione “Risposte” per verificare quando il file è messo a disposizione. Quando il file da scaricare è pronto in pratica si otterrà una cartella compressa che contiene tanti file XML quanti sono i giorni inclusi nell’intervallo di tempo richiesto inizialmente. Questi file sono separati per giorno e, se vengono aperti con un normale visualizzatore di file XML, non possono essere utilizzati ai fini della contabilizzazione. Per poter procedere alla loro contabilizzazione si ha bisogno di un software gestionale in grado di importare questi dati.

Importazione corrispettivi elettronici nel software di contabilità

Il modulo software di importazione dei corrispettivi elettronici XML consente di contabilizzare i dati contenuti nei vari file direttamente in Prima Nota . Ogni software ha delle modalità operative proprie: per vedere come svolgere questa funzionalità, possiamo fare un esempio con il nostro sistema KING STUDIO: la procedura è molto semplice, in fase d’importazione è sufficiente scegliere il file zip da importare e il sistema – fatti gli opportuni controlli – presenterà l’anteprima del registro corrispettivi.

  1. In KING STUDIO si accede al menù “Contabilità” e poi “Importazione Corrispettivi Elettronici“. La cartella compressa conterrà magari più mesi: basterà selezionare il mese che si vuole elaborare ed estrarre i dati contenuti. La schermata di esempio si presenta in questo modo:
    Esempio Importazione Corrispettivi Elettronici nel software DATALOG GESTIONALE KING STUDIO

    Esempio Importazione Corrispettivi Elettronici nel software DATALOG GESTIONALE KING STUDIO

  2. Per generare i movimenti, si clicca sul “Genera Corrispettivi” e i movimenti del mese selezionato saranno contabilizzati:
    Esempio Contabilizzazione Corrispettivi Elettronici importati dal file XML nel software DATALOG GESTIONALE KING STUDIO

    Esempio Contabilizzazione Corrispettivi Elettronici importati dal file XML nel software DATALOG GESTIONALE KING STUDIO

A questo punto i corrispettivi sono stati registrati in Prima Nota e pronti per essere elaborati ai fini dichiarativi.



 

Vuoi saperne di più?

Vuoi ricevere maggiori informazioni?
Contattaci subito: siamo a tua completa disposizione!