Lotteria degli scontrini elettronici: cos’è e come funziona

scontrino elettronico

Dal 1° gennaio 2020 lo scontrino elettronico è diventato obbligatorio per tutti coloro che effettuano operazioni di commercio al minuto e attività assimilate. Insieme all’obbligo degli scontrini elettronici, è partita anche la lotteria degli scontrini elettronici che rappresenta un’altra novità introdotta dal Governo per combattere l’evasione fiscale.

L’obiettivo è incentivare i consumatori a farsi rilasciare sempre uno scontrino fiscale a seguito dei propri acquisti: la lotteria è, infatti, un particolare sistema che prevedere estrazione annuali, mensili e settimanali di premi in denaro per i consumatori e anche per gli esercenti che utilizzeranno i pagamenti elettronici.

In questo articolo vediamo come funzionerà la lotteria legata agli scontrini elettronici.

Lo scontrino elettronico e la lotteria degli scontrini

Con l’obbligo dello scontrino elettronico, commercianti, negozianti e artigiani devono dotarsi di un particolare registratore telematico che, a fine giornata, invia all’Agenzia delle Entrate il file XML dei corrispettivi. Al cliente, che acquista un bene o un servizio, viene rilasciato sempre uno scontrino cartaceo.

Il legislatore ha abbinato la lotteria degli scontrini ai corrispettivi elettronici: appena la lotteria entrerà a regime tutti i registratori telematici devono essere adeguati non solo per la trasmissione dei corrispettivi giornalieri, ma anche per l’acquisizione di un codice lotteria eventualmente rilasciato dal cliente al momento dell’acquisto. Con un comunicato stampa, l’Agenzia delle dogane e dei monopoli ha avvisato gli utenti che dal 1° dicembre 2020 è possibile registrarsi sul sito della lotteria.

Il Decreto Fiscale 2020 (DL 124/2019) aveva provveduto a differire la data di partenza della lotteria al 1° luglio 2020. Il Decreto Rilancio (DL 34/2020) ha poi ulteriormente prorogato questa data al 1° gennaio 2021. Per ultimo il Decreto “Mille Proroghe” (DL 183/2020), in considerazione della particolare situazione determinata dall’emergenza epidemiologica, ha stabilito un ulteriore differimento della partenza. In particolare il decreto demanda all’Agenzia delle Dogane, di concerto con l’Agenzia delle Entrate, l’emanazione di un provvedimento, entro e non oltre il 1 febbraio 2021, in cui vengano definiti il termine ultimo per potersi adeguare, le regole di estrazione, i premi messi in palio e ogni altra disposizione necessaria per l’avvio della lotteria. In data 30 gennaio 2021 il MISE, in accordo con l’Agenzia delle Entrate, ADM e SOGEI ha pubblicato un comunicato stampa in cui si annuncia che dal 1 febbraio 2021

gli acquisti di beni e servizi di almeno 1 euro pagati con strumenti elettronici presso esercenti che trasmettono telematicamente i corrispettivi potranno generare biglietti virtuali validi per partecipare alla prima estrazione. 

In ogni caso vediamo di seguito come sarà possibile partecipare al premio gratuito nel momento in cui sarà attivato.

 

Lotteria degli scontrini: come funziona

Il regolamento della lotteria degli scontrini è stato disciplinato con un provvedimento del 5 marzo 2020 che ha stabilito che, per partecipare alla lotteria, occorrerà dotarsi di un proprio codice da esibire al momento dell’acquisto per poter abbinare lo scontrino elettronico alla persona fisica che effettua l’acquisto.

 

Lotteria degli scontrini come funziona

Lotteria degli scontrini come funziona

 

In breve il processo è il seguente:

  1. Sul portale www.lotteriadegliscontrini.gov.it il consumatore digita il proprio Codice Fiscale nella sezione “Partecipa ora” per ottenere il proprio codice lotteria e si registra per inserire i dati (numero cellulare o PEC) con i quali essere contattato in caso di vincita.
  2. Con l’inserimento del codice fiscale, il portale rilascia un codice a barre denominato “Codice di Lotteria” univoco e personale, da memorizzare sul proprio smartphone oppure da stampare e portare sempre con sé.
  3. Ogni volta che il consumatore effettua un acquisto e vuole partecipare alla lotteria deve esibire all’esercente il proprio codice lotteria che verrà abbinato al relativo corrispettivo e scontrino.
  4. Secondo il calendario ufficiale verranno effettuate estrazioni settimanali, mensili e annuale.
  5. In caso di vincita il consumatore verrà avvisato tramite SMS o tramite una mail inviata alla propria PEC.

 

Attenzione: l’acquirente non è obbligato a conservare lo scontrino ricevuto per l’acquisto. Per poter riscuotere l’eventuale premio basta che abbia esibito il codice lotteria al momento dell’acquisto.

Come partecipare alla lotteria degli scontrini

In pratica il consumatore finale che vorrà partecipare alla lotteria degli scontrini dovrà generare il personale e univoco codice di lotteria e registrarsi nel Portale Lotteria, rilasciando un numero di cellulare o una PEC a cui essere contattato in caso di vincita. Il codice può essere stampato o salvato sul proprio smartphone.

Ogni volta che farà un acquisto dovrà esplicitare all’esercente la volontà di partecipare alla lotteria comunicandogli il proprio codice lotteria.

A fine giornata ogni esercente, tramite il proprio registratore telematico, dovrà elaborare i dati memorizzati durante la giornata e inviarli all’Agenzia delle Entrate tramite un file XML. In questa fase di elaborazione verrà creato anche un allegato denominato “Allegato – Tipi Dati Documento Commerciale ai fini Lotteria”, che conterrà tutti i documenti commerciali emessi che parteciperanno alla lotteria.

Ogni corrispettivo, che viene trasmesso via telematica all’Agenzia delle Entrate e successivamente acquisito dal Sistema Lotteria, parteciperà alla lotteria, se di importo pari o superiore ad un euro, nei limiti di quanto contestualmente pagato. Inoltre ogni corrispettivo partecipa a una sola estrazione settimanale, a una sola estrazione mensile e a una sola estrazione annuale.

Dai corrispettivi ai biglietti di lotteria

Per ogni corrispettivo, il Sistema Lotteria genera i biglietti virtuali, purché siano rispettate le seguenti condizioni:

  • sia ricevuto e correttamente validato dall’Agenzia delle Entrate;
  • sia uguale o maggiore a un euro;
  • sia associato univocamente ad una persona fisica, maggiorenne alla data di acquisto dei beni e dei servizi.

Il sistema genera n biglietti di lotteria per ogni euro di corrispettivo, con un arrotondamento all’unità di euro superiore se la cifra decimale è superiore a 49 centesimi. Se il corrispettivo è uguale o maggiore di 1000 euro vengono generali al massimo 1000 biglietti.

I biglietti hanno un numero progressivo per ciascun anno solare. La partecipazione dei biglietti alle varie estrazioni (settimanali, mensili e annuali) si fa sulla base della data di acquisizione dei dati relativi al corrispettivo acquisito dal Sistema Lotteria. Ogni contribuente può partecipare, con uno stesso scontrino, a una estrazione settimanale, a una mensile e a una annuale.

Estrazioni dei biglietti vincenti

Le estrazioni vengono effettuate sotto la responsabilità dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli e tramite un sistema RNG (Random Number Generator). Il biglietto vincente è il numero estratto che è associato al numero di un biglietto virtuale a sua volta corrispondente ad un determinato corrispettivo. L’estrazione vincente può essere anche invalidata, se il biglietto virtuale è:

  • associato a un corrispettivo già vincente nel corso della stessa estrazione;
  • associato ad un corrispettivo riferito a un codice lotteria di una persona fisica non residente in Italia alla data di acquisto dei beni e dei servizi;
  • associato ad un corrispettivo annullato o reso;
  • associato ad un corrispettivo riferito a un codice lotteria per cui il consumatore abbia esercitato il diritto di opposizione al trattamento dei dati o di cancellazione dei dati.

Le estrazioni sono pubblicate sul sito dell’Agenzia delle dogane e dei monopoli e nel Portale lotteria.

Biglietti che non partecipano all’estrazione

Non parteciperanno all’estrazione per la lotteria degli scontrini tutti gli acquisti effettuati in contanti, gli acquisti online, quelli per i quali si emette fattura e quelli per i quali il cliente fornisce all’esercente il proprio codice fiscale o tessera sanitaria a fini di detrazione o deduzione fiscale.

La comunicazione e la riscossione della vincita dei premi

La vincita viene comunicata al soggetto vincitore dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli in una delle seguenti modalità:

  • sicuramente tramite l’indirizzo di posta elettronica certificata (PEC), se fornito dal consumatore nella sezione “area riservata” del portale Lotteria, e in alternativa tramite SMS sul proprio cellulare;
  • tramite l’utilizzo dell’Anagrafe nazionale della popolazione residente (ANPR) o, in determinati casi, dell’Anagrafe Tributaria, per conoscere l’indirizzo di residenza o domicilio fiscale del vincitore

I premi vinti devono essere riscossi o comunque reclamati dal vincitore entro 90 giorni dalla ricezione della relativa comunicazione di vincita. Se non vengono reclamati, i premi settimanali o mensili non riscossi concorreranno alla formazione di eventuali altri premi da estrarre annualmente. I premi annuali non reclamati concorreranno invece alla formazione dei premi annuali per i successivi anni di riferimento. Sarà la pubblicazione di un provvedimento delle due Agenzie a rendere noto degli ulteriori premi annuali che verranno estratti per premi settimanali, mensili e annuali non reclamati.

La vincita dei premi viene pagata dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli esclusivamente tramite bonifico bancario o, per i soggetti sforniti di conto bancario, con assegno circolare non trasferibile.

Il portale lotteria degli scontrini

Sarà l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli a gestire il portale interamente dedicato alla lotteria degli scontrini: https://www.lotteriadegliscontrini.gov.it/portale/. Questo sito verrà suddiviso in due aree: una pubblica e una riservata. Nell’area pubblica ci saranno informazioni relative alla lotteria in generale come ad esempio la normativa, il calendario delle estrazioni, lo stato delle singole estrazioni, le modalità di partecipazione alle estrazioni, come si riscuotono i premi e così via.

Nell’area riservata a ciascun utente, invece, sarà possibile:

  • consultare il proprio profilo con le informazioni eventualmente inserite durante la fase di registrazione (PEC, contatti telefonici ed altro);
  • verificare il singolo documento rilasciato ed il numero dei biglietti virtuali della lotteria
    associati;
  • verificare le vincite (se presenti saranno indicate all’accesso in area riservata senza interrogazioni);
  • attivare o disattivare diverse funzionalità per le diverse tipologie di comunicazione, come ad esempio le newsletter (e-mail/PEC), gli SMS (cellulare) e altri mezzi di comunicazione;
  • conoscere i corrispettivi vincenti per i quali è prossima la scadenza per la riscossione del relativo premio;
  • esercitare i propri diritti nei confronti del titolare del trattamento dei dati attraverso modalità semplificate;
  • consultare i codici lotteria associati al proprio codice fiscale, con la relativa data di generazione.

Tramite lo stesso portale si possono segnalare criticità, incongruenze o irregolarità che si riscontrano nella varie funzioni del sistema della lotteria o del portale stesso.

Lotteria a Zero Contanti e Legge di Bilancio 2021

Inizialmente il legislatore aveva previsto che alla lotteria potessero partecipare tutte le tipologie di pagamento (contanti e pagamenti elettronici). In affiancamento alla lotteria degli scontrini ordinaria era stata prevista un’estrazione aggiuntiva, denominata “Zero Contanti“, ossia un’estrazione di premi che doveva essere riservata esclusivamente ai pagamenti elettronici (carte di credito e bancomat). I premi previsti sarebbero stati più alti ed erano destinati non solo al consumatore, ma anche all’esercente.

La Legge di Bilancio 2021 (L. 178/2020) è intervenuta a tal proposito, introducendo la novità che le estrazioni saranno riservate ai soli pagamenti elettronici, escludendo quelli in contanti. Bisognerà quindi attendere le nuove disposizioni per capire meglio se l’estrazione “Zero contanti” resterà valida e in che termini.

Il calendario delle estrazioni dei premi della lotteria

Come già detto, la lotteria degli scontrini prevede estrazioni settimanali, mensili e annuali. Per il 2021 erano state previste delle date di estrazione che dovranno comunque essere confermate dal provvedimento che l’Agenzia delle Dogane e quella delle Entrate dovranno emettere entro il 1 febbraio 2021. In ogni caso riportiamo di seguito ciò che inizialmente il legislatore aveva previsto.

Estrazioni settimanali
verranno effettuate, a cominciare da giugno 2021, ogni giovedì. L’estrazione prende in considerazione tutti i biglietti generati dai corrispettivi trasmessi e registrati al Sistema Lotteria dal lunedì alla domenica, fino alle ore 23:59, della settimana precedente l’estrazione (settimana di riferimento dell’estrazione). Se la giornata di estrazione coincide con una festività riconosciuta agli effetti civili su tutto il territorio nazionale, l’estrazione è rinviata al primo giorno feriale successivo.
Estrazioni mensili
verranno effettuate ogni secondo giovedì del mese: il primo appuntamento certo sarà l’11 marzo 2021. L’estrazione prende in considerazione tutti i biglietti generati dai corrispettivi trasmessi e registrati dal Sistema Lotteria nel mese precedente l’estrazione (mese di riferimento dell’estrazione) entro le 23:59 dell’ultimo giorno. Se la giornata di estrazione coincide con una festività riconosciuta agli effetti civili su tutto il territorio nazionale, l’estrazione è rinviata al primo giorno feriale successivo.
Estrazione annuale
verrà effettuata con data stabilita con un provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. L’estrazione prende in considerazione tutti i biglietti generati dai corrispettivi trasmessi e registrati al Sistema Lotteria dal 1° gennaio alle ore 23:59 del 31 dicembre di ciascun anno.

 

I premi abbinati della Lotteria degli scontrini

I premi previsti sono diversi a seconda che si tratti della lotteria ordinaria:

ESTRAZIONI MENSILIDATA DI PARTENZA 11/03/2021PREMI PREVISTI

10 premi da 100.000 euro a 10 acquirenti

10 premi da 20.000 a 10 esercenti

a fronte di scontrini trasmessi e registrati al Sistema lotteria dal 1° al 28 febbraio.

ESTRAZIONI SETTIMANALIDATA DI PARTENZA

Giugno 2021

PREMI PREVISTI

15 premi da 25.000 euro per gli acquirenti

15 premi da 5.000 euro per gli esercenti

ESTRAZIONI ANNUALIDATA 

Gennaio 2022

PREMI PREVISTI

1 premio da 5 milioni di euro per un acquirente

1 premio da 1 milione di euro per un esercente

a fronte di scontrini trasmessi e registrati al Sistema lotteria dal 1° febbraio al 31 dicembre 2021

 

Lotteria degli scontrini anche per le spese sanitarie

Con provvedimento nr 0351449 dell’11 novembre 2020, l’Agenzia delle Entrate ha stabilito che saranno abilitati alla lotteria anche i soggetti che trasmettono i corrispettivi al Sistema Tessera Sanitaria. Questo significa dire che l’utente che acquisterà ad esempio un medicinale in farmacia potrà esibire il suo codice lotteria per partecipare all’estrazione dei premi.

Ciò sarà possibile solo esclusivamente per quelle transazioni per le quali l’utente esplicita direttamente di voler partecipare al concorso a premi, in quanto la registrazione del codice lotteria sarà alternativa alla registrazione del codice fiscale: il consumatore dovrà, quindi, decidere se partecipare alla lotteria oppure se tenere lo scontrino ai fini dell’eventuale detrazione fiscale. I Registratori Telematici, infatti, potranno memorizzare in alternativa o il codice fiscale oppure il codice lotteria, nel momento della registrazione del corrispettivo.

Il Decreto Milleproroghe (DL 183/2020) ha slittato la partenza dell’invio dei corrispettivi telematici ai Sistema Tessera Sanitaria spostandola dal 1 gennaio 2021 al 1 gennaio 2022.

Cosa succede al commerciante che rifiuta il codice lotteria?

Inizialmente il Decreto Fiscale 2020 aveva previsto una sanzione minima di 100 euro e massima di 500 euro per i commercianti che si rifiuteranno di accettare e inserire il codice lotteria, fornito dal cliente. In fase di conversione in legge del decreto, questa parte è stata eliminata e sostituita dalla facoltà del consumatore finale di segnalare l’esercente all’Agenzia delle Entrate: questo comporterà l’inserimento del negoziante nella lista dei contribuenti a rischio di evasione fiscale e sarà passibile di controllo da parte del Fisco. Il decreto Mille Proroghe è intervenuto a tal proposito stabilendo che solo a partire dal 1° marzo 2021 i consumatori potranno effettuare tali segnalazioni.

 

Fonti articolo:
GAZZETTA UFFICIALE | DL 124/2019
AGENZIA DELLE ENTRATE | Provvedimento nr. 739122/2019
GAZZETTA UFFICIALE | DL 34/2020
GAZZETTA UFFICIALE | DL 183/2020
GAZZETTA UFFICIALE | DL 178/2020
Provvedimento Lotteria degli scontrini del 5 marzo 2020
AGENZIA DELLE ENTRATE | Provvedimento nr. 0351449/2020
GAZZETTA UFFICIALE | DL 183/2020
Lotteria degli scontrini comunicato stampa 30/01/2021



 

Vuoi saperne di più?

Vuoi ricevere maggiori informazioni?
Contattaci subito: siamo a tua completa disposizione!