Verifica partita IVA comunitaria o extra comunitaria

Come verificare la partita iva comunitaria e italiana

La verifica della partita IVA di un’azienda o di un professionista è una procedura molto semplice e veloce:  può essere fatta grazie ai servizi online offerti dall’Agenzia delle Entrate, che permettono di controllare la validità di una partita IVA italiana oppure di una partita iva comunitaria. E’ possibile anche verificare una partita iva extra comunitaria: in tal caso, però, sarà necessario utilizzare servizi differenti.

La verifica di una partita Iva italiana è utile quando si desidera conoscere velocemente tutti i dati del titolare della partita IVA. Controllare una partita Iva comunitaria può invece essere necessario quando, ad esempio, si debba iniziare a scambiare rapporti commerciali con operatori all’estero e si vuole, quindi, verificarne lo stato di iscrizione al VIES.

Vediamo meglio come.

Verifica partita IVA italiana

La verifica della validità di una partita IVA italiana si effettua in modo molto semplice e veloce, utilizzando il servizio online dell’Agenzia delle Entrate creato per questo. La schermata è la seguente:

Partita IVA italiana: verifica dal sito Agenzia delle Entrate

Partita IVA italiana: verifica dal sito Agenzia delle Entrate

Basta inserire il numero di partita IVA che si vuole controllare e si otterranno alcune informazioni, come ad esempio:

  • lo stato della partita IVA (attiva, sospesa o cessata);
  • la denominazione dell’azienda o del professionista titolare della partita IVA cercata;
  • la data di inizio dell’attività ed, eventualmente, le date in cui è avvenuta una sospensione e/o cessazione;

Con questo servizio non è però possibile verificare se il soggetto titolare della partita IVA verificata sia iscritto al VIES ossia se abbia l’autorizzazione a effettuare operazioni commerciali intracomunitarie. Per verificare questa informazione occorre seguire la procedura per la verifica della partita IVA comunitaria.

Verifica partita IVA comunitaria

Se si avesse necessità di verificare la validità di una partita IVA comunitaria e la relativa autorizzazione del soggetto titolare della stessa ad effettuare operazioni economiche negli stati membri, l’Agenzia delle Entrate ha creato il Sistema elettronico di scambio di dati sull’IVA (VIES). Basta collegarsi al sito creato appositamente e si avremo la seguente schermata:

VIES: verifica validità partita IVA comunitaria

VIES: verifica validità partita IVA comunitaria

In questa schermata occorre completare i campi richiesti:

  • Stato membro: occorre scegliere fra i 27 stati appartenenti all’Unione Europea
  • Numero di Partita IVA: bisogna inserire la partita IVA che si vuole verificare
  • Stato membro del richiedente: occorre selezionare il paese di appartenenza del soggetto che sta verificando il dato
  • Partita IVA: bisogna inserire la partita IVA del soggetto che effettua la verifica.

Dopo aver inserito tutti i dati richiesti, il sistema darà riscontro sulla partita IVA verificata.

Vediamo un’esempio di verifica con la partita IVA di Google che opera dalla Germania:

VIES: verifica partita IVA comunitaria esempio

VIES: verifica partita IVA comunitaria esempio

 

VIES: cos’è e a cosa serve

Quando un’azienda o un professionista intendono effettuare operazioni con operatori appartenenti a stati membri CE, occorre richiedere l’iscrizione all’archivio VIES (VAT information exchange system). Il VIES è una grande database, nel quale vengono raccolte tutte le informazioni relative ai soggetti che esercitano attività d’impresa, arte o professione in uno degli stati appartenenti alla Comunità Europea.

L’iscrizione al VIES è molto semplice: basta che, nella compilazione il modello AA7 (per le imprese) o modello AA9 (per i lavoratori autonomi), si compili anche il campo “Operazioni Intracomunitarie” nel quadro I. Se la necessità di operare all’estero si presenta ad attività già avviata, è possibile richiederla tramite i servizi online dell’Agenzia delle Entrate, sia direttamente che tramite un soggetto intermediario delegato. Nella propria area riservata si deve cliccare su Servizi e poi Comunicazioni e si accede alla seguente schermata:

VIES: richiesta inclusione database della partita IVA

VIES: richiesta inclusione database della partita IVA

Verifica di una partita IVA extra comunitaria

E se la partita IVA che si vuole verificare non è né italiana né comunitaria? Nel caso di una partita IVA internazionale oppure di un paese europeo che però non appartiene alla UE (tipici esempi sono la Svizzera, San Marino), occorre far riferimento a dei servizi specifici messi a disposizione del singolo paese di riferimento. Vediamo qualche esempio.

Verifica partita IVA Svizzera

Essendo la Svizzera uno stato europeo non appartenente alla UE, per controllare una partita IVA di un soggetto economico di questo paese occorre utilizzare i servizi online del sito della Confederazione Svizzera IDI. La Svizzera assegna un numero d’identificazione d’impresa (IDI) univoco ad ogni attività economica. A garanzia che il numero IDI sia regolarmente attribuito, amministrato e utilizzato in modo corretto, si deve consultare il link del database che gestisce il registro IDI. Qui basta indicare il numero IDI in possesso e si otterranno tutte le informazioni richieste.

Verifica partita IVA San Marino

Se la verifica ha come oggetto una partita IVA di un soggetto la cui attività risiede nella Repubblica di San Marino, bisogna andare sul relativo sito del Registro Imprese e completare la schermata seguente:

Verifica partita IVA Repubblica di San Marino

Verifica partita IVA Repubblica di San Marino

Completati i dati il sito restituisce le informazioni utili per la verifica della partita IVA.

 



 

Vuoi saperne di più?

Vuoi ricevere maggiori informazioni?
Contattaci subito: siamo a tua completa disposizione!