Come fare una fattura elettronica dal sito Agenzia delle Entrate

Guida alla Fattura elettronica: cos'è e come funziona

Per quei soggetti che emettono un numero di fatture contenuto all’anno, potrebbe essere conveniente utilizzare uno degli strumenti per la fatturazione elettronica messi a disposizione dall’Agenzia delle Entrate. L’Agenzia, infatti, permette di emettere fattura elettronica tramite:

  • il portale Fatture e Corrispettivi;
  • un software da installare sul personal computer, che si può utilizzare anche senza essere connessi alla rete;
  • l’app Fatturae, disponibile nella versione Android e Apple.

In questo articolo vediamo come fare una fattura elettronica dal sito dell’Agenzia delle Entrate.

Generare la fattura elettronica da Fatture e Corrispettivi

Per poter generare una fattura elettronica dal portale dell’Agenzia delle Entrate, Fatture e Corrispettivi, anzitutto serve un collegamento internet e poi servono le credenziali di accesso, che dal 1 marzo 2021, possono essere solo lo SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale), CIE (Carta d’identità elettronica) e CNS (Carta nazionale dei servizi). Dopo essere entrati nel sito, per fare una fattura elettronica bisogna cliccare sulla sezione Fatturazione elettronica e poi su Generazione. Qui è possibile scegliere tra diverse opzioni:

  • creare una fattura ordinaria, semplificata o fattura PA;
  • importare il file XML di una fattura generata con altro software.

La schermata infatti si presenta così:

Fattura elettronica Portale Fatture e Corrispettivi Agenzia Entrate generazione

Fattura elettronica Portale Fatture e Corrispettivi Agenzia Entrate Generazione

 

Volendo riportare l’esempio della creazione ex novo di fattura elettronica dal portale, clicchiamo su Fattura ordinaria. I passi da effettuare sono quattro:

  • I miei dati
  • Cliente
  • Dati della fattura
  • Verifica dati.

 

I miei dati

In questa schermata il sistema può importare direttamente dall’Anagrafica Tributaria i dati del contribuente: i campi si riempiranno automaticamente.

 

Fattura elettronica Portale Fatture e Corrispettivi Agenzia Entrate i miei dati

Fattura elettronica Portale Fatture e Corrispettivi Agenzia Entrate I miei dati

 

Cliente

Compilati i propri dati si passa allo step successivo ossia ai dati del destinatario della fattura: i dati Cliente.

 

Fattura elettronica Portale Fatture e Corrispettivi Agenzia Entrate dati cliente

Fattura elettronica Portale Fatture e Corrispettivi Agenzia Entrate Dati Cliente

 

Qui basta inserire la partita IVA del cliente o il suo codice fiscale e in automatico i campi vengono riempiti dal sistema, recuperandoli sempre dall’Anagrafica Tributaria. In questo step è importante e necessario compilare il campo Codice destinatario: se il cliente ha un codice alfanumerico, allora inseriremo quello altrimenti, nel caso in cui non lo abbia o non lo si conosca, si potrà inserire il codice “0000000” e compilare il campo PEC.

Nel caso in cui si inserisca il codice “0000000” senza inserire la PEC, il Sistema di Interscambio non riuscirà a recapitare la fattura direttamente al cliente, ma la metterà a disposizione nell’area riservata di questo. Pertanto il soggetto che emette la fattura deve aver cura di inviare una copia PDF al cliente oppure avvisarlo che nella sua area riservata del sito dell’Agenzia delle Entrate (la mia scrivania) è disponibile la fattura (sia nel formato XML che PDF).

 

 

 

 

Dati della fattura

Lo step successivo è relativo alla compilazione dei dati della fattura.

 

Fattura elettronica Portale Fatture e Corrispettivi Agenzia Entrate Dati Fattura Dati Fattura

Fattura elettronica Portale Fatture e Corrispettivi Agenzia Entrate Dati Fattura

 

I campi obbligatori da compilare in questo step sono:

  • Tipo documento
  • Data documento
  • Numero documento
  • Inserimento di almeno un bene/servizio

Il campo Tipo documento identifica il tipo di documento che stiamo creando: cliccando sulla linguetta è possibile scegliere fra le voci proposte.

 

Fattura elettronica Portale Fatture e Corrispettivi Agenzia Entrate Dati Fattura Tipo documento

Fattura elettronica Portale Fatture e Corrispettivi Agenzia Entrate Dati Fattura Tipo documento

 

Scelta la tipologia di documento si procede con la compilazione degli altri campi. Per aggiungere beni e/o servizi basta cliccare sul pulsante “Aggiungi” nella sezione Beni e Servizi. Qui si aprirà una schermata che consente di specificare i dettagli della merce da inserire in fattura: descrizione e quantità dei beni o dei servizi ceduti, prezzo unitario, aliquota IVA, eccetera (nel caso in cui la fattura sia esente IVA bisogna inserire l’apposito codice natura: a questo proposito si veda l’articolo sul nuovo tracciato XML che riporta la tabella con i nuovi codici obbligatori dal 1 gennaio 2021).

 

Fattura elettronica Portale Fatture e Corrispettivi Agenzia Entrate Dati Fattura aggiunta beni e servizi

Fattura elettronica Portale Fatture e Corrispettivi Agenzia Entrate Dati Fattura aggiunta beni e servizi

 

Oltre ai dati minimi di compilazione (art. 21 del Dpr n. 633/1972), il portale permette la gestione di una serie di altri dati che si trovano nel menù a destra: ad esempio, i dati sulla ritenuta d’acconto, dati bollo, i dati del DDT e così via. A seconda delle esigenze di chi deve emettere la fattura verranno compilati i relativi campi.

 

Verifica dati e conferma generazione fattura

Dopo aver compilati i campi obbligatori e quelli facoltativi si passa alla verifica di tutti i dati e poi alla conferma della generazione della fattura: la procedura salva così il file XML della fattura. È possibile anche visionare il file PDF della fattura generata. Perché la fattura si ritenga emessa bisogna inviarla al Sistema di Interscambio e non deve essere scartata: in quest’ultimo caso la fattura si considera non emessa.

Il portale Fatture e Corrispettivi permette poi la trasmissione dei file così creati (e anche di quelli importati): basta selezionare la sezione Trasmissione dal menù Fatturazione e il sistema provvederà a trasmettere i file al SdI.

 

Fatturazione elettronica con software gestionale

Nel momento in cui il numero di fatture annue aumenta nel tempo, utilizzare il portale dell’Agenzia delle Entrate potrebbe diventare molto dispendioso in termini di tempo e non più così agevole. In questo caso, occorre attivare un software di fatturazione elettronica che permetta una gestione semplice ma più completa della propria fatturazione, dell’anagrafica clienti, articoli ed eventualmente anche dello scadenzario.

 



 

Vuoi saperne di più?

Vuoi ricevere maggiori informazioni?
Contattaci subito: siamo a tua completa disposizione!